F.LLI DI FIORE GIORGIO & ALESSANDRO SNC
S.P. Val Menocchia Via S.Giacomo d.M .19
63012 Cupra Marittima (AP)
ITALIA
Tel.00390735778063 - fax 00390735776091
PI.00192700441

ISTRUZIONI DI MONTAGGIO
del forno a legna per pizzeria da installare su di un basamento in muratura




Costruzione del solaio di appoggio. Forno tipo 45

L’altezza finita del solaio dovrà essere di 115 cm. Il solaio dovrà essere costruito tenendo presente che il peso del forno e dei materiali isolanti è di circa 2200 Kg. Armare il solaio con travetti precompressi. Eseguire una prima gettata in calcestruzzo di circa 5 cm con rete elettrosaldata da 6 mm . Completare il solaio di appoggio con altri 10 cm di massetto isolante e ulteriore doppia rete da 6 mm . Il solaio dovrà essere in piano e tirato con la staggia.



Il forno verrà appoggiato sopra il massetto isolante.



Vista del forno in pianta.

Prima di iniziare il montaggio assicurarsi che il basamento in muratura dove andrà appoggiato il forno sia delle dimensioni richieste.
Appoggiare la cappetta nella parte anteriore del basamento in muratura. Rispetto alle pareti laterali la cappetta deve essere al centro e sporgere di circa 3 cm in avanti.

Con un livello a bolla mettere in piano la cappetta

Foto della cappa e della scanalatura



Foto livello e cappa



Per livellare la cappetta utilizzare dei lamierini metallici inserendoli sotto la cappa nella parte più bassa.


Avvicinare la testata del forno (dove è collocata la porta di chiusura del forno ) alla cappetta , inserendola nell’apposita feritoia. Mettere in piano la testata ,appoggiando il livello sulla barra metallica.





Appoggiare la spalla del forno alla testata e puntellarla con una tavola di legno per evitare la sua caduta. Far combaciare le giunture dei vari elementi utilizzando delle leve , un martello in gomma , spessorando eventuali dislivelli con dei lamierini metallici.



Collocare l’elemento posteriore destro sul basamento del forno. Continuare il montaggio con la spalla sinistra. Successivamente collocare l’elemento posteriore sinistro. L’ordine con cui si posizionano questi elementi ,dipende da quale parte si può accedere per posizionarli.Questo ordine può essere invertito a seconda delle vostre esigenze.



Gli elementi posteriori sono contrassegnati con due frecce che devono combaciare tra loro.



In questa foto si possono vedere dei lamierini inseriti sotto gli elementi del forno. Per eseguire un montaggio a regola d’arte è necessario che eventuali dislivelli o imperfezioni del piano d’appoggio siano eliminati. Solo in questo modo gli elementi collimeranno perfettamente.



Legare le due spalle con le apposite viti Legare la testata con le viti come sopra in figura.



Porre il cavo di acciaio in dotazione, a circa 10 cm dal piano di appoggio del forno. Agganciarlo alla testata e darli tensione utilizzando gli appositi tiranti. Concluse queste operazioni si posiziona il piano in refrattario.

Installazione del pavimento

Preparare un impasto isolante da applicare tra il piano di appoggio del forno e il piano in refrattario.



Posizionare un pezzo di refrattario e controllare che questo sia più alto, di circa 3 cm , rispetto alla piattina metallica della testata. Se così non fosse , aggiungere o togliere impasto isolante.



Posizionare il piano in refrattario, iniziando dalla parte anteriore del forno e seguire la numerazione segnata sul piano stesso. Con un martello di gomma, mettere in piano la lastra di refrattario. Disporre le altre lastre, evitando dislivelli e fughe tra una lastra e l’altra. Controllare di volta in volta il livello delle lastre e con l’aiuto di una barra d’alluminio, della lunghezza di 2 mt, che non vi siano dislivelli o spigoli vivi.



Schema pavimento 45

Stuccatura del piano in refrattario



Per stuccare il piano utilizzare lo stucco in dotazione (contenitore di plastica piccolo). Bagnare con acqua il pavimento e iniziare la stesura dello stucco. Utilizzare una spatola e riempire le fessure tra le piastre. Per evitare uno spreco di stucco, riempire lo spazio tra il forno e il pavimento, con l’eventuale avanzo di materiale usato per montare il piano.(argilla, vermiculite, cemento).

Posizionamento della cupola


Legare le cupole con idonee imbracature e sollevarle fin sopra il forno. N.B. Nel modello tipo35 le cupole sono in un sol pezzo. Per facilitare quest’operazione utilizzare un tubo in metallo (adeguato al peso che d’avrà sostenere) della lunghezza di circa 2 Mt. Mosso da 4 persone, (due per parte). Dove sia possibile utilizzare una gru idraulica o un paranco idoneamente fissato al soffitto.


Appoggiare prima una cupola poi l’altra. Avvicinarle verso il centro fino ad ottenere una chiusura completa. Il posizionamento è completato quando le cupole rimangono a filo rispetto ai pezzi montati in precedenza. Per facilitare quest’operazione utilizzare delle leve e un martello di gomma.



Legare con del filo di ferro le cupole fra loro e stringere le apposite viti.



Per evitare che le cupole si spostino o scorrano fra esse eseguire dei fori con un trapano sulle giunture e mettere dei perni in acciaio.



Stringere le apposire viti sulla cupole del forno.



Questa operazione può essere eseguita anche nella parte inferiore del forno



Iniziare la stuccatura del forno utilizzando il materiale in dotazione .Lo stucco è quello contenuto nel secchio bianco grande a cui si dovrà aggiungere solo acqua.Coprire con un piccolo cordolo di stucco tutte le giunture del forno avendo cura,ove necessario di riempire eventuali spazi tra i pezzi. Con lo stesso materiale si pravvederà ad incollare il raccordo da rettangolare a rotondo sopra la cappetta , necessario per il collegamento della canna fumaria.



Per fissare il termometro utilizzare il tubo in rame in dotazione. Il tubo in rame andrà incollato esternamente al refrattario del forno. Permetterà al bulbo del termometro di essere sfilato in caso di un’eventuale sostituzione.



Creare un sostegno per il termometro.



Incollare il tubo in rame.

Quando lo stucco sarà secco, sarà possibile rimuovere il termometro e il sostegno, facilitando la posa in opera dei muri perimetrali. Questi muri, dell’altezza di un mt dal basamento del forno hanno il compito di contenere il materiale isolante.

ISOLAMENTO DEL FORNO



Disporre i pannelli di lana di roccia rivolgendo la lamina d’alluminio verso il forno. I pannelli dovranno essere sovrapposti di circa 10 cm. Nelle zone dove è minore lo spazio tra il pannello in lamiera e il forno si metteranno due pannelli. Riempire i quattro angoli del forno, per evitare spreco di materiale isolante, con materiale leggero (pignatte o tavelle in laterizio ) a secco.



Terminato il posizionamento dei pannelli si provvederà ad impastare il materiale isolante.

Mescolare fino ad ottenere un impasto umido ed omogeneo. (utilizzare la minor quantità di acqua possibile).





Iniziare lo svuotamento dell’impasto così ottenuto sopra il forno, fino a creare uno strato di circa 15 cm su tutta la volta del forno.

Completato il primo strato isolante spianare lo stesso con una staggia.


Disporre i pannelli di lana di roccia sopra l’impasto isolante. Creare uno strato per tutta la superficie del forno utilizzando i pannelli senza lamina d’alluminio. Sulle giunture sovrapporre i pannelli per circa 10 cm.

Per evitare di calpestare la lana di roccia, Mettere dei ponticelli sul forno per facilitare la posa in opera dei materiali isolanti.



Continuare lo svuotamento del materiale isolante sopra ai pannelli di lana di roccia fino a creare uno strato uniforme di 15 cm.



Livellare il materiale isolante fino a coprire totalmente la lana di roccia. L’isolamento è così concluso.